Pronostico 14° giornata Serie A Juventus – Atalanta

La quattordicesima giornata di campionato si apre come sempre con gli anticipi del sabato. Tra le varie partite in programma in questa giornata, quella che spicca decisamente è il big match di Torino che vede contrapposte Juventus ed Atalanta.

Due squadre in lotta per rimanere attaccate al treno scudetto o almeno qualificazione Champions, reduci da una probante partita di coppa. Una Juventus reduce da una sonora sconfitta riuscirà a risollevare la testa in campionato? O sarà un Atalanta reduce da una gara dispendiosa e che ha lasciato un pò di amaro in bocca ad avere la meglio?

Chi porterà a casa tre punti ed un pò di autostima e chi invece continuerà a soffrire?

Sarà uno scontro che metterà alla prova le ambizioni, i sogni e le speranze di entrambe le squadre. Ecco perchè riteniamo che sarà solo una delle due ad avere la meglio e che in questo match non ci sarà spazio per un pareggio.

Secondo noi la partita finirà con una vittoria, da una parte o dall’altra.

Ecco perché per il nostro pronostico andiamo sicuri sull’12.

Puntiamo su questo doppio pronostico vittoria scegliendo due dei nostri bookmakers preferiti. Due operatori che usiamo sempre più spesso e che abbiamo scelto anche per questo turno di campionato: LsBet che propone un interessante 1.28 e TornadoBet che propone un altrettanto buono 1.26.

Variamo un pò la nostra puntata per quanto riguarda il risultato esatto, per questo pronostico infatti, puntiamo sul pareggio per 1 a 1.

Considerando il potenziale offensivo di entrambe le squadre, per quanto riguarda l’Under/over, andiamo sicuri sull’Over 2.50 con la miglior quota proposta attualmente sul mercato, quella offerta da LsBet.

Puntiamo anche sul pronostico Gol/NoGol, confermando quanto già scommesso e puntando ovviamente sul GOL, in quanto siamo certi che verrà segnata almeno una rete. Lo facciamo tramite TornadoBet che propone questa puntata a 1.47.

Come primo marcatore puntiamo sugli arieti di entrambe le squadre, Duvàn Zapata da una parte ed Alvaro Morata dall’altra.

Calcio Serie A